martedì 12 settembre 2023

Arte&Cultura: Next Exhibition -LEE MILLER Photographer & Surrealist -Palazzina di Caccia di Stupinigi.

 


Next Exhibition LEE MILLER Photographer & Surrealist
Palazzina di Caccia di Stupinigi.


"A partire dal 9 settembre  sino al 7 gennaio 2024, gli scatti della  fotografa, Lee Miller, una delle figure più affascinanti e misteriose del 900'. Modella di straordinaria bellezza, cuoca estrosa, impavida corrispondente di guerra e  fotografa. "Lee Miller: Photographer & Surrealist" è una mostra che ripercorre la vicenda umana e professionale di Lee Miller ponendo l'attenzione sullo sguardo surrealista della fotografa, formatosi alla fine degli anni 20' a Parigi. "Difficile raccontare una donna di personalità: la sua intimità è complessa, la sua biografia è tumultuosa, il suo lavoro amplissimo. Con questa mostra e la selezione delle opere che la compongono abbiamo cercato di restituire quello che era Lee Miller ma soprattutto quello che era il suo sguardo, un unicum nella storia della fotografia del secolo scorso" racconta Vittoria Mainoldi, curatrice della mostra.
Alla rassegna sono esposti cento scatti provenienti dall'Archivio Lee Miller che conducono il turista alla scoperta non solo della biografia della Miller ma anche della sua cifra stilistica, unica nel panorama della fotografia del primo Novecento. L'esposizione si sviluppa attraverso diverse aree tematiche: partendo dal lavoro in studio a Parigi, dove la fotografa lavora con sperimentazioni tecniche e compositive, si passa a quello legato al mondo della moda e della pubblicità svolto nello studio di New York e la città di Torino".

Presenti alla conferenza stampa di presentazione della mostra "Lee Miller" tenutasi presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi  il famoso attore Paolo Belletrutti , l'attrice Rita Lumbardu e Vittoria Adamo Presidentessa di Vena Artistica Associazione Culturale per lo Spettacolo .

Responsabile comunicazioni e pubbliche relazioni presso Next Exhibition

Lara Martinetto


Alcune scatti dell'evento:















 








sabato 2 settembre 2023

Stadio Olimpico Grande Torino: Ivan Juric presenta Torino-Genoa, 3a giornata del campionato di Serie A Tim.

 

Presso la Sala Conferenze dello stadio Olimpico Grande Torino, il tecnico Ivan Juric ha presentato  Torino-Genoa, 3a giornata del campionato di Serie A Tim.

Queste sono state le sue dichiarazioni:

Che partita sarà domani?
"Hanno hanno preso giocatori forti su una base che era già solida. Hanno battuto una big come la Lazio: possono cambiare più moduli, anche l'anno scorso passavano dal 3-5-2 al 4-3-3. Possiamo aspettarci di tutto"

A mercato chiuso e tenendo conto di nessuna cessione e gli arrivi e coloro che sono andati  via, il Torino è uguale o migliore dell'anno?
"Abbiamo perso Miranchuk e Singo, abbiamo il problema Djidji che si deve essere operato di nuovo. Si è visto a Milano che abbiamo patito non avre un giocatore come lui. Sono arrivati giocatori dai quali bisogna tirare fuori il meglio. Soppy era fuori rosa e ha giocato poco, ma siamo convinti che abbia le le caratteristiche giuste. Il russo non ha giocato molto ed è arrivato anche per la nuova operazione di Djidji, ma è giovane e può crescere. Da Zapata ci aspettiamo che sia quello degli anni passati, non quello degli ultimi due anni. Alla luce di tutto ciò, se saremo al massimo siamo a posto, altrimenti siamo un po' meno dell'anno scorso"

Quanto è importante che siano rimasti i big?

"Le nostre richieste erano alte, è stato un insieme di cose. Sono contento se lavoriamo come in questi due anni. Se abbassiamo il livello, non siamo buoni. Sono contento di lavorare con questi ragazzi, ma non devono stare in una confort zone. Il mercato, per una squadra come il Toro, ci sono state uscite ma abbiamo fatto le cose giuste. Siamo felici che sia arrivato Zapata"

Zapata può giocare dal primo minuto domani?" Gioca dal primo minuto. Non è al massimo, ma abbiamo bisogno della sua volta e di gente così. Se non capita niente oggi, gioca finché dura" E in difesa? "Siamo in tre. Giocano Schuurs, Buongiorno e Rodriguez"

Cos'ha esattamente Djidji?
"Lukic e Singo si sono operati di pube e sono andate bene. Ora abbiamo fatto valutazioni e non è andata bene, dovrà operarsi di nuovo e starà fuori almeno due mesi. E' una mancanza grossa"

Farà scelte "radicali" di mettere fuori qualche titolare per dare la scossa?

"Abbiamo fatto una cena due anni fa, percepivi che stavano bene dopo due salvezze all'ultimo: non percepivo vergogna. E questa cosa l'ho percepita anche dai miei, ci sarà chi non giocherà. Certe cose non vanno bene, spero che la confort zone non succeda più. Evidentemente anche io ho permesso questa cosa qui"

To be continued...


venerdì 25 agosto 2023

Stadio Olimpico Grande Torino: Ivan Juric presenta la 2a giornata di campionato Serie A Tim Milan-Toro.


In data odierna venerdì 25 agosto, presso la Sala Conferenze dello stadio Olimpico Grande Torino,  il tecnico Ivan Juric ha presentato Milan-Torino, 2a giornata del campionato di Serie A Tim.

Queste sono state le dichiarazioni rilasciate ai media:

La sfida con il Milan come sarà?"Abbiamo cercato di prepararci bene e vedremo domani se l'abbiamo preparata come volevamo"

Che cosa l'ha colpita  del Milan nella gara con il Bologna?
"Tanta qualità, si vede il lavoro di Pioli che sta mettendo novità. Ci ha colpito il modo in cui hanno segnato, possono essere pericolosi in ogni momento"

Come ha visto Schuurs? Le voci di mercato lo disturbano?

"I giocatori risentono un po', ma la differenza è notevole tra una situazione e l'altra. E' serio e lavora bene, è normale che queste cose disturbino"

Ritorno di Lazaro: un pensiero!

"Sono contento, è tornato con il sorriso e con la voglia di fare bene. Non ha preferenze e può far bene su entrambe le fasce ed è un bene per noi"

Come stanno Ricci e  Pellegri?
"Ha fatto una buona settimana, comincia ad avere la sua velocità che gli serve e si sta avvicinando alla forma migliore. Speriamo che trovi la  continuità" .
"L'altro giorno mi è piaciuto: ha fatto passaggi interessanti e anche contro la Feralpisalò aveva fatto bene. E' arrivato in ritardo rispetto agli altri ed è per questo che non ha giocato tutta la partita."Ha svolto una buona settimana, comincia ad avere la sua velocità che gli serve e si sta avvicinando alla forma migliore. Speriamo che trovi continuità"

Quando deciderà sul rinnovo? Aspetta ancora due giocatori sul mercato?

"Anche loro (la società, ndr) devono essere soddisfatti, vediamo come vanno le cose. Non è una cosa così da pensare, bisogna solo far bene già da domani facendo meglio rispetto al Cagliari". "Vediamo negli ultimi giorni. In questi giorni ho solo pensato al Milan e lasciato fare a Vagnati".

martedì 22 agosto 2023

Stadio Olimpico Grande Torino: Torino -Cagliari termina con 0-0, buona prestazione per la squadra di Claudio Ranieri .

 



TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Schuurs, Buongiorno, Rodriguez (30' st Zima); Bellanova, Ricci (23' st Linetty), Ilic, Vojvoda; Vlasic (23' st Pellegri), Karamoh (1' st Radonjic); Sanabria (42' st Verdi). 

A disposizione: Gemello, Popa, Bayeye, Ilkhan, Dembelè, Tameze, Gineitis, N’Guessan, Verdi. Allenatore: Juric.
CAGLIARI (4-4-2): Radunovic; Zappa, Dossena, Goldaniga (1' st Di Pardo), Obert (42' st Deiola); Nandez (26' st Pavoletti), Makoumbou, Sulemana, Azzi; Oristanio (17' st Jankto), Luvumbo (17' st Shomurodov). 

A disposizione: Aresti, Scuffet, Viola, Prati, Capradossi, Augello, Kourfalidis. Allenatore: Ranieri.
ARBITRO: Cosso di Reggio Calabria.

Ammoniti Buongiorno, Pavoletti. Recupero 2', 6'.

Distinte












Stadio Olimpico Grande Torino 







Gli uomini di Ivan Juric non riescono a sfondare la difesa rossoblù di Claudio Ranieri al Grande Torino con la prima uscita dei neopromossi che termina così con un pareggio. Il prossimo match sarà sabato 26 /08/2023 a Milano ore 20.45 contro l'AC Milan e il 03/09/2023 alle ore 18:30 in Serie A con il Genoa (Torino - Genoa) .


 

         








domenica 20 agosto 2023

Stadio Olimpico Grande Torino :Ivan Juric presenta Torino-Cagliari, 1a giornata del campionato di Serie A Tim.

 

Stadio Olimpico Grande Torino :Ivan Juric 

Il tecnico Ivan Juric presenta  Torino-Cagliari, 1a giornata del campionato di Serie A Tim presso la Sala Conferenze dello Stadio Olimpico Grande Torino . Queste sono state le sue dichiarazioni:


 Come arriva la squadra, per domani?
"Una parte bene, ma abbiamo problemi in difesa perché ci mancano giocatori e anche sulle fasce un po’. C’è un gruppo che ha fatto un ritiro molto buono, molto positivo e adesso cerchiamo di includere anche tutti gli altri".

La squadra  a disposizione è idonea  per fare il "salto di qualità"?
"Penso sia tutto chiaro: sono andati via più giocatori di quanti siano arrivati per cui in questo momento non siamo al livello dell'anno scorso”.

Raul Bellanova?
"Confermo quanto ho già detto: mi sembra che sia un ragazzo che ha le caratteristiche giuste, ma su certi aspetti deve lavorare molto per arrivare ai livelli di Singo. Sono convinto che possa arrivare a quei livelli e su altre cose anche superarlo. In questo momento lo vedo come un giocatore giovane, che ha giocato generalmente poco, ma è di grande prospettiva però deve lavorare tantissimo".


Ci sono assenze importanti per domani?
"No, Rodriguez, Schuurs e Buongiorno hanno fatto un buon ritiro. Preoccupa Djidji, dopo l'operazione il suo recupero va abbastanza a rilento. Zima invece ha fatto gli ultimi tre- quattro allenamenti con la squadra, ma era ai box per i suoi vecchi problemi. Non siamo al massimo. Sulle fasce, abbiamo adesso perso Singo e  non abbiamo tante opzioni, speriamo che nessuno si faccia male e che tutti stiano bene è importante".

Mercato: a che punto è la ricerca di un Ansaldi giovane?

“Come ho detto, non è facile. Vediamo se riusciamo a chiudere queste operazioni: sarebbe già buono. Non è facile, non si può avere tutto ciò che si vuole e allora ti accontenti o meglio in Coppa Italia abbiamo rivisto Vojvoda a livelli molto alti e mi è piaciuto molto. Secondo me, cercheremo di fare il massimo: questo è sicuro”.

Per giocare vicino a Vlasic è meglio un giocatore con le caratteristiche tecniche di Praet oppure di Miranchuk?
"Mi è piaciuto molto avere Miranchuk, è un giocatore che lega come accadeva al Verona con Barak perché sono giocatori che hanno caratteristiche che vanno benissimo per il mio tipo di gioco. Hanno caratteristiche diverse Miranchuk e Praet. 

Ricci e Schuurs vanno considerati fuori dal mercato o ci può essere un pericolo che all'ultimo uno dei due possa essere ceduto?
"Sono giocatori giovani, buoni e in crescita, hanno avuto richieste che però non sono state soddisfacenti per la società. Quello che può succedere nel mercato? Sappiamo che può succedere di tutto”.  

Quindi può ancora succedere di tutto?
“Certo. Tutti gli allenatori si lamentano un po’ di avere giocatori sul mercato e che possono andare via: è tutto nella normalità. Finché dura il mercato può succedere qualsiasi cosa".

Questa può essere un'annata diversa per Pellegri? Come sta il calciatore?

"Ni, siamo alle solite. Non riesce ad allenarsi con continuità, a volte ha un problema e a volte un altro. In questo momento la situazione è neutrale: riesce ad avere una certa continuità, ma non quello che io mi aspetto".

Antonio Sanabria aveva patito un po' il ritiro e in Coppa Italia forse non era ancora nella migliore forma, come sta adesso?

"Ho grandissima fiducia in Tonny, tutti gli attaccanti non hanno fatto bene in ritiro. Seck è fuori per un problema alla spalla e mi spiace, è una stupidaggine, ma comunque lo tiene fuori. Spero che da domani i nostri attaccanti cambino atteggiamento perché il ritiro non è stato sufficiente. Abbiamo tantissima fiducia  in tutti loro, però vogliamo che facciano bene".

Stadio Olimpico Grande Torino 



mercoledì 14 giugno 2023

Comunicato Stampa : Vena Artistica - La Corrida-Borgaro Torinese




 LA CORRIDA                                                       


Un ritorno gradito di un grande classico borgarese, Sabato 17 Giugno 2023 alle 20.30, in piazza della Repubblica, torna la Corrida! La presentazione sarà a cura dello showman Francesco Trimani e la conduttrice televisiva Vittoria Castagnotto.
La Proloco di Borgaro Torinese e il Comune di Borgaro si avvarrà della consolidata collaborazione dell’Associazione Culturale Vena Artistica,la quale organizzerà anche per quest’anno la 39esima edizione della Corrida in ricordo dell’ amico Roberto Merandino.
Sono attese performance di musica, canto, imitatori, ballo, parolieri, barzellettieri, maghi, ecc…
I direttori artistici Vittoria Adamo e Tommaso Villani daranno agli artisti in gara una durata massimo di esibizione di cinque minuti.
Lo spietato giudizio del pubblico espresso attraverso gli applausi o l’uso di pentole, campane, nacchere, coperchi e fischietti, insieme alla valutazione di una apposita giuria consentiranno di esprimere la nomina dei vincitori.
Per chi salirà in questa edizione sul podio tanti premi ed applausi!
Ospite d’eccezione: la giovane cantante Rebecca Bortolasi vincitrice della Corrida nazionale dell’anno scorso, la quale interpreterà nuovi pezzi accompagnata da alcuni attori dell’Associazione Culturale Vena Artistica, esibendosi anche loro in una performance realizzata appositamente per la serata!
Altro ospite speciale, il noto ballerino torinese:  Samuele Lentini In arte Sam Dancer. Direttamente dai video social, si esibirà con il suo gruppo latino in una coreografia sui prossimi tormentoni estivi.
Si ringrazia per il supporto B&B Hotel Borgaro Torinese e
l’Agenzia San Vincenzo di Borgaro.
Non ci sono costi di iscrizione e l’ingresso è gratuito.
In caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà al Teatro Cascina Nuova, in via Italia 45 sempre a Borgaro T.se.
Serata di grande divertimento, vietato mancare!




giovedì 23 marzo 2023

Esclusiva intervistandopersport.blogspot.com : A tu per tu con la scrittrice Andreea Catana.

 


Chi è Andreea Catana?

Il mio nome è Andreea Catana, ho 29 anni, e sono nata a Bucarest, Romania. Vivo in Italia da quando avevo circa 8 anni, di conseguenza ho frequentato tutte le scuole in Italia.

Di che cosa si occupa?

Sono titolare di un osteria situata a Venezia (Osteria al Tajer) da circa un anno. Precedentemente, prima che iniziasse la sventura del COVID, ero titolare di un altro ristorante tradizionale sempre a Venezia.

Le sue passioni? 

Nel tempo libero mi piace suonare il violino, essere sempre a contatto con le persone, infatti anche per questo ho scelto di intraprendere come carriera la ristorazione. Infine, da qualche anno, ho scoperto di amare la scrittura. 

Le prime righe sul quaderno le scrivevo in qualsiasi luogo mi trovassi, frasi, oppure scene che mi venivano in mente, fino al punto di aver deciso di cominciare a scrivere questo libro intitolato “Micol” che è il nome della protagonista principale. È un opera di fantasia, come già specificato nella prima pagina del libro, il quale racconta la vicenda di questa giovane ragazza, protagonista dell’indagine del caso in cui è coinvolta in prima persona. 

Il primo volume l’ho pubblicato in formato ebook.

La particolarità di questa storia, ambientata a Venezia negli anni 20, è che con tutte le sue differenze e contraddizioni sociali, fa da sfondo ad una storia che si dirama tra amore e omicidi, bande criminali e la conquista di territorio, dove il lettore non potrà fare a meno di scoprire pian piano Micol e il suo lungo viaggio alla ricerca di una verità mai scontata. 

Progetti 2023/2024?

Prossimamente vorrei pubblicare Micol anche in formato cartaceo. Nel frattempo, continuerò a scrivere il seguito della sua storia pubblicando poi il secondo volume.